Bolle di sapone quando piove

Bolle di sapone quando piove | L’uscita

A due anni esatti dalla pubblicazione de Il forno è ancora tiepido, oggi esce in libreria il mio secondo libro Bolle di sapone quando piove.

Da oggi potete trovare Bolle di sapone quando piove in libreria e nei principali store online come IBS, Amazon, La Feltrinelli

Di cosa parla Bolle di sapone quando piove? Parla di affido familiare (un tema che mi è molto caro), parla di libri e di librerie, parla di amicizie e di scelte difficili. Parla di sogni e di seconde occasioni. Parla soprattutto di donne che si mettono in gioco e delle mille sfaccettature delle loro emozioni.

Stavolta si tratta di un romanzo “puro”, sia nel formato che nella sostanza, nel senso che il libro contiene solo la parte narrativa senza riportare in appendice le ricette citate nel testo. Ma niente paura, le ricette di Sandra (perchè Sandra non ha smesso di cucinare!) le pubblicherò un po’ per volta qui sul blog.

Bolle di sapone quando piove è, in un certo senso, la prosecuzione de Il forno è ancora tiepido perchè tornano le stesse protagoniste, Celeste, Nina, Veronica e Sandra con le loro vicissitudini, le loro avventure e le loro emozioni a due anni di distanza dai fatti del primo libro. Ma si può leggere tranquillamente anche senza aver letto il primo.

Potremmo dire che ne Il forno è ancora tiepido abbiamo imparato a conoscere le protagoniste attraverso il loro passato e le vicende che le hanno condotte a intrecciare le loro vite, mentre in Bolle di sapone quando piove vediamo le loro vite andare avanti e prendere strade diverse.

fbt

C’è Sandra che, dopo aver fatto esperienza come volontaria, ha deciso di diventare un genitore affidatario. Un percorso non facile che la farà scavare a fondo nei suoi sentimenti, specie quando qualcuno dovrà esprimere un giudizio su di lei.

C’è Nina che crede di avere la felicità tra le mani, ma la sua vita viene sconvolta di nuovo: Giuliano ha deciso di inseguire i suoi sogni fino a Cambridge. Che ne sarà del loro amore? Dei loro progetti?

Veronica, invece, ha iniziato a frequentare Ivan, un ragazzo molto più giovane di lei. Se da una parte la storia può essere lusinghiera, dall’altra i rischi potrebbero essere molti, specie quando è la libertà personale, conquistata a fatica, a essere minata.

Infine Celeste, la quale continua a confrontarsi con le proprie paure, con la sua incapacità di riuscire a ritagliarsi un ruolo che non sia quello di figlia, di moglie o di madre, e di riuscire a capire cosa vuole dimostrare. Nelle loro storie non sarà difficile, leggendo il libro, riconoscere un pezzetto della propria vita.

E poi c’è Torino, che stavolta non è più sullo sfondo. Entra nella storia con le sue librerie, i suoi portici, le cioccolaterie e i caffè. I posti belli in cui passeggiare, la magia del fiume con la collina alle spalle. La mia Torino bella e scenografica.

Fate caso a questa gelateria e alla fascia per capelli della cameriera. Quando leggerete pag. 215 capirete.

Bolle di sapone quando piove esce oggi e io non vedo l’ora di vederlo nelle vostre mani e di sapere se vi piace. E naturalmente di presentarvelo! Vi farò sapere presto gli appuntamenti online e (speriamo!) in presenza.