RICETTE SENZA, SALATI, SENZA LIEVITO, SENZA UOVA, SFIZIOSITA'

Pane chapati cotto in padella

Il pane chapati è un pane senza lievito (azzimo) di origine indiana, che si presenta come un disco basso e piatto, ma resta morbido grazie alle bolle che si formano in fase di cottura.

Ma soprattutto il pane chapati è facilissimo e veloce da preparare proprio perchè non necessita di lievitazione. Io ho tratto la ricetta dal romanzo Pane al limone con semi di papavero, a cui avevo dedicato un articolo per la rubrica Letturegolose.

Potete cuocere il pane chapati subito dopo averla impastato, ma se avete tempo è meglio lasciar riposare l’impasto per un’oretta: in questo modo gonfierà di più in cottura.

Il pane chapati si può mangiare da solo, come un normale pane, per accompagnare gli altri cibi, oppure si può farcire come una piadina e utilizzare per sfiziosi aperitivi o merende salate.

Idee per la farcitura

Io ho farcito il mio pane chapati con prosciutto crudo e mostarda di arancia, ma se volete un abbinamento più classico vi posso assicurare che stracchino e mortadella è un’idea vincente. Oppure stracciatella e patè d’olive. Ma anche porchetta e carciofi crudi tagliati fini oppure golose farciture a base di verdure come una caponatina o anche, perchè no, un hummus.

Ingredienti:
(per 8 pezzi)
270 g di farina (*)
(*) io ho usato 230 g di farina 00 e 40 g di farina di castagne)
1 cucchiaino raso di sale
1 cucchiaio d’olio
150 ml circa di latte (o di acqua)

Procedimento:
Mescolate la farina con il sale, poi versate un cucchiaio d’olio.
Aggiungete il latte o l’acqua un po’ per volta, fino a ottenere un composto omogeneo e non appiccicoso.
Coprire e far riposare un’ora se possibile.
Dividere l’impasto in 8 parti e stendere ogni pallina di impasto con il mattarello.


Cuocere in una padella antiaderente, senza aggiungere olio, per qualche minuto. Appena si formano le bolle sulla superficie dell’impasto, girate il chapati con una paletta e cuocete per un paio di minuti sull’altro lato.
Farcite a piacere e consumate in giornata.

Se vi è piaciuta questa ricetta guardate anche: