Senza categoria

Ciambella con mele ripiene

ciambella nocciole e meleDue cose che mi piacciono moltissimo: la torta di nocciole e le mele ripiene. Quindi, perchè non provare a unirle in un unico dolce?
Desideravo fare una torta così da mesi, ma ho atteso fino a ora perchè ho finalmente trovato (grazie a mio suocero in verità) delle mele molto piccole, perfette per questa torta.
Una torta di nocciole molto soffice e leggera, senza burro e con farina di kamut. E nell’impasto ci tuffiamo dentro delle piccole, ma proprio piccole, mele rosse che svuotiamo del torsolo e riempiamo con un composto di amaretti e cioccolato.
Devo aggiungere altro?
Ah sì, la ricetta.
ciambella nocciole e meleIngredienti:

(per l’impasto)
50 g di farina di nocciole
100 g di farina di kamut
80 g di zucchero di canna
8 g di lievito per dolci
2 uova
50 g di olio di semi (io mais)
100 ml di latte

(per le mele ripiene)
6 mele rosse piccole
50 g di amaretti
30 g di cioccolato fondente tritato
1 uovo

Procedimento:

Per prima cosa preparate il ripieno delle mele: sbriciolate gli amaretti, aggiungete il cioccolato tritato e amalgamate tutto con l’uovo. Tenete da parte.
Ora preparate il composto della torta.
Sbattete le uova con lo zucchero finchè diventano gonfie e spumose.
Aggiungete l’olio e il latte e amalgamate bene.
Versate a pioggia le farine e il lievito setacciato, incorporando delicatamente.
Imburrate uno stampo da ciambella da 24 cm e versate il composto.
Lavate le mele, tagliate la cupolina superiore e con un coltello appuntito o un leva-torsolo scavate la parte centrale in modo da eliminare il torsolo.
Sistemate la mela nell’impasto e farcitela con il composto di amaretti e cioccolato: tenete conto che quando la “tuffate” nell’impasto una parte di esso si infilerà nel buco che dovete farcire. Non importa!
Completata la farcitura riposizionate la cupolina superiore sulla mela.
Ripetete il procedimento con le altre mele fino a esaurimento.
Infornate a 180° per 40 minuti circa.

NOTE: se non trovate delle melemolto piccole è meglio farcirle e cuocerle in forno per una quindicina di minuti prima di immergerle nell’impasto della torta, altrimenti rischiano di non cuocere del tutto. Se invece sono piccoline potete metterlea crudo nella torta.
Se non amate il sapore della buccia o se non siete sicuri della provenienza bio delle mele è meglio sbucciarle.
La ricetta della ciambella, forse l’avrete riconosciuta, è quella della mia amata crostata morbida. Una garanzia di sapore e sofficità.
ciambella nocciole e meleSe amate il connubio mela-nocciola vi consiglio di provare anche questi muffin.
E se come me pensate che mele e amaretti insieme ci stiano una favola dovreste assolutamente provare questa torta (una delle mie preferite e tra le più rifatte da voi).
Buona settimana!