DOLCI, DOLCI AL CUCCHIAIO

Panna cotta con cachi

panna cotta ai cachi
panna cotta ai cachi

Foto e ricetta di www.pasticciandoinsieme.ifood.it

In abbinamento al romanzo Tutto il tempo che vuoi, ho chiesto alle mie amiche Anna e Sebastiana del blog Pasticciando insieme di preparare un dolce al piatto, ovvero un dessert da servire in tavola al termine di una cena.
Perché? Perché come abbiamo visto il protagonista del libro, una volta perso il lavoro di editor in una casa editrice, si ritrova un po’ per caso a reinventarsi come ghost-chef e cuoco a domicilio. Quindi studia e realizza dei menù sfiziosi e accurati da preparare a casa dei suoi clienti o in qualche location studiata per eventi o meeting aziendali.
Quello che Anna e Sebastiana hanno preparato è un dessert degno di un grande menù. La panna cotta è un classico che piace a tutti ed è veramente squisita, se poi viene aromatizzata e “rinfrescata” con una gelèe di stagione è davvero il massimo.
Io amo molto i cachi (che in Sicilia si chiamano anche loti), sia nella loro variante morbida, sia in quella più soda (cachi mela). Sono dolci come marmellata e davvero perfetti per il fine pasto.
Immaginateli sulla panna cotta…

Ingredienti

(per la Panna cotta)
250 ml panna fresca

4 g gelatina in fogli
40 g latte intero fresco
30 g zucchero semolato

(per la Gelèe ai cachi)
180 g polpa di cachi

45 g acqua
7 g gelatina in fogli
15 g zucchero semolato

Procedimento

Portate a bollore in un pentolino antiaderente la panna, il latte e lo zucchero. Nel frattempo ammollate i fogli di gelatina in acqua fredda, strizzate per bene e aggiungetela nel pentolino appena tolto dal fuoco mescolando accuratamente con un frustino.
A questo punto versate la panna cotta negli stampi di silicone o ciotoline e lasciate raffreddare, prima a temperatura ambiente e poi in frigo.
Per la gelèe lavate i cachi e con un cucchiaino prelevatene la polpa necessaria. Con un frullatore ad immersione lavorate la polpa dei cachi insieme allo zucchero, ma non lavoratela troppo.
Ammollate i fogli di gelatina nella dose di acqua prevista e senza bisogno di strizzarli versate a filo sulla polpa. Lavorate fino ad ottenere una crema liscia, versatela sopra la panna cotta già compatta e lasciate nuovamente raffreddare prima di servire.
panna cotta ai cachiCon una spolverata di cioccolato la vostra panna cotta sarà perfetta.
E a proposito di cachi e di cioccolato, guardate un po’ che buon sorbetto avevo preparato l’anno scorso.