SALATI, TORTE SALATE

Cheesecake con crema di pomodori secchi

cheesecake light con crema di pomodori secchi

cheesecake light con crema di pomodori secchi
Con l’arrivo della bella stagione aumenta la voglia di preparare qualcosa di buono e sfizioso, ma veloce e senza cottura. Sia perchè inizia a fare più caldo, sia perchè abbiamo tutti voglia di stare all’aria aperta anzichè ai fornelli.
Questo però non significa necessariamente doversi rassegnare a mangiare solo verdura, mozzarella e affettati misti.
A volte, con un po’ di fantasia e gli ingredienti giusti, in 15 minuti si possono preparare delle cosine deliziose che, vi assicuro, piaceranno a tutti.
Questa cheesecake, ad esempio, è leggera, senza burro, molto gustosa e facilissima da fare.
Per il fondo ho usato grissini all’acqua, che sono i più leggeri, e li ho insaporiti con un cucchiaino di crema di pomodori secchi dell’azienda Sommariva di Albenga. Una vera squisitezza.
Sopra c’è uno strato di formaggio spalmabile e frutta secca e per concludere ancora un velo di crema di pomodori secchi.
Non vi deluderà!
cheesecake light con crema di pomodori secchi
Ingredienti:

70 g di grissini all’acqua
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
200 g di formaggio fresco spalmabile
30 g di mandorle e/o noci
q.b. di crema di pomodori secchi Sommariva

Procedimento:

Tritate i grissini in un mixer con un cucchiaio d’olio e un cucchiaino di crema di pomodori secchi.
Mettete il trito di grissini sul fondo di una tortiera e compattate bene: io ho usato un coppapasta da 11 cm.
Mettete in frigo mentre preparate la crema al formaggio.
Tritate la frutta secca nel mixer e mescolatela al formaggio spalmabile.
Versate uno stratto di crema al formaggio sopra al trito di grissini e livellate bene.
Completate la vostra cheesecake con un leggero strato di crema di pmodori secchi.

cheesecake light con crema di pomodori secchi

E se vi avanza un cucchiaio di questa crema (e non avete figli golosi che vi saccheggiano il vasetto intingendoci dentro i grissini!!!) usatelo per condire la pasta: una dadolata di tonno rosso o di pescespada, un po’ di crema di pomodori secchi e qualche oliva taggiasca. Una meraviglia di sapori mediterranei.
Tra l’altro, se nei prossimi ponti di primavera o per le vacanze estive avete in programma una gita in Liguria (riviera di Ponente) vi consiglio una visita al museo della civiltà dell’olio ad Albenga presso l’antico frantoio Sommariva: QUI alcune foto e il racconto della mia visita un paio di anni fa.