BISCOTTI, DOLCI, VARIAZIONI DI CIOCCOLATO

bacetti di castagne e miglio glutenfree

baci di dama gluten free
A cosa pensate voi mentre cucinate? Io devo distinguere tra quando cucino perché devo mettere in tavola un pasto e quando cucino per piacere mio. Nel primo caso di solito non penso, agisco d’impulso cercando di minimizzare i tempi, di apparecchiare mentre aspetto che bolla l’acqua, di tenere a bada i pupi e magari anche buttare un occhio alla tv.
Invece quando cucino per piacere mio lo faccio di solito al mattino, in quei giorni in cui non lavoro, nel silenzio della cucina deserta. Allora mi preparo in anticipo gli ingredienti, li tocco, li annuso, cerco di immaginarli combinati, affondo le mani nell’impasto, a volte canticchio. Non sono veri e propri pensieri, è più un immergermi in quello che sto facendo, gustarmelo e far scomparire tutto quello che è attorno. Come un tuffo in una piscina tiepida e chiara.
Anche questi bacetti sono nati così, ieri mattina a casa mia. Li ho scovati sul blog Non di solo pane di Valentina al quale sono stata abbinata per lo scambio ricette di questo mese: mi hanno colpita subito perché da tempo volevo fare i baci di dama, ma in versione un po’ più salutare di quella classica.
baci di dama gluten free

Ingredienti:

g 100 farina di miglio
g 130 di farina di castagne
g 150 nocciole tostate
g 80 di zucchero di canna
per l’emulsione:
100 ml di olio di semi
50 ml di latte di soia
1 pizzico di sale
per farcire:
nocciolata (crema spalmabile di nocciole e cacao)
confettura a piacere per una versione total vegan

Procedimento:

Preparate dapprima l’emulsione: mettete in un contenitore alto e stretto l’olio, un pizzichino di sale ed il latte di soia. Emulsionate con un frullatore ad immersione fino ad avere un composto simile al burro morbido.
Riducete in farina le nocciole tritandole nel mixer insieme allo zucchero di canna.
Aggiungete le farine e poi versate l’emulsione.
Aggiustate la consistenza con qualche cucchiaio di latte di soia fino ad avere un composto omogeneo, sodo ma che stia bene insieme senza essere appiccicoso.
Avvolgete nella pellicola e lasciate riposare una mezz’ora.
Formate dei cilindri che taglierete a tocchetti per formare poi delle palline.
Sistemate le palline su una placca coperta da carta da forno e cuocete a 160°C per circa 8-10 min.
Lasciate raffreddare e farcite a piacere accoppiandoli a due a due.

L’impasto è vegan, il ripieno no perché nella nocciolata ci sono latticini. Per una versione total vegan potreste farcire i bacetti con una confettura a piacere: io a istinto userei quella di mirtilli.
Questa ricetta è senza uova, senza burro e senza lievito quindi ideale per diversi tipi di intolleranze. Inoltre, rispetto alla ricetta di Valentina ho sostituito la farina di farro con quella di miglio per rendere i bacetti anche gluten free.
Coraggio, servitevi senza fare complimenti.

baci di dama gluten free