Senza categoria

Mug cake alle pesche

mug cake alle pesche

mug cake alle pesche
C’è stato un tempo in cui amavo profondamente il caldo. La sensazione di calore sulla pelle, il sole addosso, il contatto dei piedi nudi sulla pietra calda. Mi piaceva sdraiarmi sulla sabbia rovente senza asciugamano, proprio per sentire il calore penetrarmi nelle ossa.
Amavo anche andare al bagno turco e lasciarmi avvolgere da quelle nuvole di vapore caldissimo ascoltando il mio cuore battere lento. Ricordo quanto mi piaceva sdraiarmi sulla pietra lavica che c’era nel calidarium dell’hammam di Porta Palazzo.
Adesso invece il caldo mi dà proprio fastidio, con la stessa intensità con cui prima mi procurava piacere. Non sopporto il sole sulla pelle, mi rende nervosa e irritabile, bramo luoghi ombrosi, boschetti, acqua fresca e se non fosse per i miei bambini baratterei volentieri le vacanze al mare con una bella crociera sui fiordi. Mi sa che sono invecchiata, o forse c’è una stagione per tutto.
Quello che però non cambia mai è il mio bisogno di qualcosa di dolce ad accompagnare il risveglio o la merenda (sì, alle soglie dei quaranta faccio ancora merenda e anche lo spuntino a metà mattinata). Per non accendere il forno, spesso mi preparo una mug cake, una piccola torta in tazza che in 5 minuti 5 mi fa passare dalla fase “vorrei una torta” alla fase “sto mangiando una torta”.
mug cake alle pesche

Ingredienti:

(dosi per una tazza)
2 cucchiai di farina di segale
2 cucchiai di sciroppo d’acero (o miele)
2 cucchiai di yogurt
1 cucchiaio di olio di semi
1 uovo
1/2 cucchiaino di lievito
1/2 pesca tagliata a dadini

Procedimento:

La mug cake si prepara direttamente nella tazza in cui poi cuocerà.
Versate nella tazza la farina e il lievito, poi aggiungete l’uovo e mescolate bene.
Aggiungete uno per volta lo yogurt, l’olio e lo sciroppo d’acero, sempre mescolando bene.
Per ultimi aggiungete i dadini di pesca, dopo averli tamponati con un foglio di scottex.
Cuocete al microonde a 750 watt per 4 minuti.
Prima di servire decorate con fettine di pesca e un cucchiaino di yogurt.

Questa mug cake naturalmente rientra tra i dolci naturali a cui mi sto appassionando. Senza zucchero, ma dolcificazione naturale, niente farine raffinate e in questo caso anche senza burro. Una merenda fresca nel sapore e leggera nell’animo. Da gustare proprio volentieri.
mug cake alle pesche

mug cake alle pesche