DOLCI, DOLCI AL CUCCHIAIO

Crumble di prugne alla vaniglia

crumble di prugne alla vaniglia

crumble di prugne alla vaniglia
Il crumble per me è un ricordo lontano. Lontano ma non troppo. Diciamo che risale all’epoca in cui ero fidanzata e uscivo quasi tutte le sere. Nessun pensiero, nessun orario, la notte ad attenderci. Se ci ripenso l’immagine che si forma davanti agli occhi è quella di un cielo stellato visto attraverso il parabrezza della macchina. Aria fresca e rumore di grilli. Infatti, proprio perchè non avevamo orari nè vincoli, finivamo per girare parecchio, cercare posti e locali nuovi, anche fuori città. Tra questi c’era una bella torteria in un paesino della cintura torinese dalle parti dell’aeroporto. Non ricordo nè il paese, nè il nome della torteria, però ricordo che si trovava in una villa e che aveva una profumatissima siepe di gelsomino all’ingresso. Dentro c’erano i divani di velluto rosso e i tavolini di marmo. Il loro dolce più buono era un crumble di mele.
crumble di prugne alla vaniglia

Crumble di prugne alla vaniglia
 
Author:
Ingredienti
  • 200 gr di prugne secche
  • 1 bacca di vaniglia
  • 60 gr di farina di farro
  • 60 gr di zucchero semolato
  • 50 gr di burro freddo
  • 50 gr di granella di mandorle
Preparazione
  1. In un pentolino antiaderente mettete a cuocere le prugne (per renderle più morbide) con 2 cucchiai di acqua e con la polpa di una bacca di vaniglia.
  2. A parte preparate il crumble lavorando con le mani la farina, lo zucchero e il burro a tocchetti, fino a ottenere delle briciole.
  3. Aggiungete la granella di mandorle.
  4. Foderate di carta da forno una teglia e versatevi sopra le briciole.
  5. Fate cuocere in forno per 20 minuti circa a 180°.
  6. A cottura ultimata mettete in ciascuna ciotola monoporzione un fondo di prugne alla vaniglia e ricoprite con circa 2-3 cucchiai di crumble.

Con questa ricetta partecipo al Cakes Lab di maggio. Rispetto alla ricetta da seguire ho fatto una variazione al procedimento, in quanto ho cotto separatamente la frutta dalle briciole. Questo per due motivi: sia perchè volevo servirlo in queste coppette che non sopportano il calore del forno, sia perchè a mio parere le briciole rimangono più croccanti se cuociono a parte. Volendo si può anche cuocere assieme mettendo – in un contenitore pirex imburrato sul fondo – dapprima la frutta e sopra le briciole crude. Rimane più umido, ma è sempre buono!
crumble di prugne alla vaniglia

crumble di prugne alla vanigliaE il vostro crumble preferito che sapore ha?