Senza categoria

tartufi vegan

tartufi vegan al cocco e mandorle

tartufi vegan al cocco e mandorleIl libro che sto leggendo in questi giorni è ambientato a Londra e a un certo punto l’autrice descrive una giornata piovosa così umida che sembra che l’acqua debba penetrare nelle ossa e si ha l’impressione che il sole non debba più fare ritorno. Ecco, senza essere a Londra, questa descrizione calza a pennello sulla giornata di ieri anche qui a Torino.
In linea di massima la pioggia non mi dispiace, una volta ogni tanto, ma quando capitano quelle giornate davvero grigie e fredde guardare fuori dalla finestra mi dà un senso di solitudine: sarà che abito su una piazza che di solito è sempre piena di vita e quindi vederla cupa e deserta fa un certo effetto e fa sentire soli.
L’antidoto è trasferirsi in cucina e coinvolgere i bimbi nella preparazione di qualche dolcetto facile facile. Meglio se al cioccolato, che tira su il morale all’istante.
tartufi vegan al cocco e mandorle

5.0 from 2 reviews
tartufi vegan
 
Author:
Ingredienti
  • 150 gr di datteri
  • 45 gr di cocco disidratato
  • 45 gr di mandorle spellate + quelle che servono per il ripieno (circa 25)
  • 2 cucchiai di cacao amaro + quello che serve per la copertura
  • 1-2 cucchiai di bevanda vegetale (io latte di mandorle)
Preparazione
  1. Denocciolate i datteri e metteteli nel mixer.
  2. Aggiungete le mandorle, il cocco, il cacao amaro e il latte vegetale e azionate il mixer fino a ottenere un composto compatto (deve formare una palla).
  3. Fate riposare in frigorifero per una mezz'ora.
  4. Con l'aiuto di un cucchiaio prelevate una piccola porzione di impasto, formate una pallina con le mani, quindi inserite all'interno una mandorla intera.
  5. Rimodellate bene il tartufino in modo che sia bello rotondo, poi fatelo rotolare nel cacao in polvere in modo che ne sia completamente ricoperto.
  6. Conservate in frigorifero.

Questi tartufini – per i quali mi sono ispirata alla ricetta di Profumo di cannella e cioccolato – si prestano naturalmente a numerose varianti sul tema: potete sostituire la bevanda vegetale a vostro piacimento (anche utilizzando, ad esempio, il succo d’arancia per aromatizzare i tartufini). Inoltre, potete inserire all’interno una nocciola o un pistacchio al posto della mandorla e anche per la copertura esterna potete sostituire il cacao con il cocco disidratato, semi oleosi, tè macha o quello che vi suggerisce la fantasia e il gusto.
E voi avete mai provato a fare dei tartufini? Cosa avete utilizzato? Se vorrete lasciarmi il link nei commenti sarò felice di venire ad “assaggiarli”.
Buona settimana!