COLAZIONE E MERENDA, DOLCI

Sbrisolona vegan

sbrisolona vegan

sbrisolona veganLo dico subito. Non amo San Valentino, neppure la festa della donna nè la maggior parte di queste feste “comandate”. Faccio eccezione solo per il Natale.
Preferisco festeggiare spontaneamente, in un giorno qualunque, quando si crea la magia e l’occasione, non quando lo impone il calendario.
Però in questi giorni le vetrine, le pubblicità, il web sono tutti pieni di cuoricini e di inviti all’amore e quindi in qualche modo mi ritrovo a pensarci e a pensare qualche ricetta per San Valentino.
L’anno scorso avevo creato una ricetta un po’ piccante, con un abbinamento di cioccolato e peperoncino e naturalmente un libro sullo sfondo.
Quest’anno la mia idea di amore non è molto romantica e neanche troppo “formato coppietta”. Se penso all’amore penso a qualcosa di più ampio, un abbraccio a quattro, manine che si stringono, occhi pieni di luce e la soddisfazione di incrociare lo sguardo di mio marito e dirci in silenzio “tutto questo siamo noi, tutto questo sono quei due ragazzini da cui tutto è partito 21 anni fa”. E’ una cosa che riempie il cuore più di ogni altra, anche se – diciamolo chiaramente – i figli alla coppia sottraggono spazio e tempo. Tanto.
Però…

sbrisolona veganCome blogger quest’anno per me amore è anche rispetto per il corpo e per la sua salute, è invito a prestare attenzione alle materie prime, alla leggerezza, al cibo semplice, sano e nutriente.
Questa tortina è una rivisitazione in chiave salutista e vegana di un classico dolce mantovano, la torta sbrisolona. Made with love.

Sbrisolona vegan
 
Author:
Ingredienti
  • 100 gr farina di mais
  • 100 gr fecola di patate
  • 100 gr mandorle tritate
  • 75 gr zucchero di canna integrale
  • 50 gr di olio di semi
  • 50 gr di latte di soia
  • 5 datteri
  • 2 cucchiai di uvetta sultanina
  • 1 cucchiaio di semi di lino
  • 1 cucchiaio di semi di chia
Preparazione
  1. Metitete in ammollo le uvette in acqua tiepida.
  2. Mescolate gli ingredienti secchi: farina, fecola, zucchero e mandorle tritate.
  3. Aggiungete l'olio e il latte di soia e mescolate bene fino a ottenere un composto bricioloso.
  4. Strizzate le uvette, tagliate a pezzetti i datteri e uniteli al composto.
  5. Fate altrettanto con i semi.
  6. Mettete il composto negli stampi o in una tortiera 20x20 foderata di carta forno e pigiate bene con un cucchiaio in modo da renderlo compatto.
  7. A piacere decorate con mandorle intere.
  8. Infornate a 180 gradi per 30 minuti circa. Se usate una tortiera unica allungate un po' il tempo di cottura.

Il bello di questa ricetta è che potete personalizzarla in mille modi in base al vostro gusto o a quello che avete in casa. Io l’ho fatta in versione gluten free, ma se non avete problemi col glutine potete usare la farina 00 al posto della fecola. Allo stesso modo potete usare una qualunque bevanda vegetale o un succo di frutta da alternare al latte di soia che ho usato io. E naturalmente massima libertà nella scelta della frutta secca e dei semi. Anche lo zucchero di canna si può sostituire con quello bianco o con dolcificanti naturali come il miele o lo sciroppo d’acero.
Buon San Valentino!
sbrisolona vegan