DOLCI, DOLCI AL CUCCHIAIO, Senza categoria

Budino alla vaniglia e amaretti

budino alla vaniglia con granella di amaretti

budino alla vaniglia con granella di amaretti
Ci sono immagini che per un secondo catturano l’attenzione anche se siamo molto indaffarati e concentrati sulle nostre cose.
Corsia del supermercato, un venerdì mattina. Donne che vanno di corsa, carrelli che sfrecciano, biglietti della spesa lunghissimi che sbandierano tra gli scaffali.
Poi una mamma. Carrello colmo, pupetto con cappello e pon pon sul seggiolino che punta la sua manina paffuta verso il banco frigo. E una mano, una mano adulta di mamma, che si allunga e mette nel carrello una confezione di budino alla vaniglia.
Per una frazione di secondo l’immagine mi ha colpita mentre a mia volta dipanavo il mio biglietto della spesa. Mi è sembrato “strano”. O magari quella strana sono io.
Il fatto è che per me c’è qualcosa di molto casalingo in un budino alla vaniglia.
Qualcosa di semplice, come una cucina con le tendine bianche e un buon profumo di pulito.
E’ un sapore che suona familiare anche a chi non l’ha mai mangiato.
Arrivata a casa mi è venuta voglia di prepararlo.
Il budino alla vaniglia è una di quelle ricette che forse non ci si aspetta di trovare su un blog perché troppo comune, troppo facile, troppo banale.
O forse no?
budino alla vaniglia con granella di amaretti

5.0 from 1 reviews
Budino alla vaniglia e amaretti
 
Author:
Ingredienti
  • Per 4 budini
  • 400 ml di latte intero (oppure 200 ml di latte e 200 ml di panna)
  • 4 tuorli
  • 65 gr di zucchero
  • 15 gr di amido di mais
  • 1 bacca di vaniglia
  • scorza di limone non trattato
  • 12 amaretti
Preparazione
  1. Aprite la bacca di vaniglia nel senso della lunghezza e raschiate i semini.
  2. Portate a bollore il latte (o il latte e la panna) con i semi di vaniglia e la scorza di limone grattuggiata.
  3. Quando bolle togliete dal fuoco e filtrate.
  4. A parte montate i tuorli con lo zucchero poi aggiungete l'amido di mais.
  5. Versate il latte sul composto di uova mescolando bene.
  6. Versate il tutto in quattro stampini monodose e fate cuocere a bagnomaria con coperchio per circa 20 minuti.
  7. Io li ho cotti sul fornello, ma si può fare anche al forno, sempre a bagnomaria.
  8. Far raffreddare e cospargere ogni stampino con circa 3 amaretti sbriciolati.
  9. PRECISAZIONE IMPORTANTE: la ricetta di questo budino e gluten free, mentre gli amaretti che ho usato io contengono glutine. Se siete intolleranti cercate amaretti senza glutine oppure ometteteli.

E mentre il budino cuoceva sul fuoco, coperto a bagnomaria, mi è tornata in mente mia nonna che la domenica ci preparava quello che lei chiamava “il dolce” e che in realtà era una specie di bonet con poco cacao. Lo faceva cuocere in uno stampo vecchissimo di alluminio, con sopra un coperchio altrettanto vecchio che sobbolliva rumorosamente. Accanto, un coltello per saggiare la cottura. Un bel ricordo.
Con questa semplicissima ricetta ho sperimentato l’abbinamento uovo-vaniglia per il contest #Sedici_sulfurei prendendo spunto dal blog Stuzzichevole di Irene.
banner-sulfurei