Senza categoria

#letturegolose – Vino, patate e mele rosse

1

Il vino parla. Lo sanno tutti. … Ha un milione di voci. Scioglie la lingua, svela segreti che non avresti mai voluto raccontare, segreti che non sapevi nemmeno di conoscere. Grida, declama, sussurra. … Alchimia dei profani. … Magia quotidiana“.
La magia delle piccole cose è ovunque in questo libro di Joanne Harris. E’ un rituale ingenuo, un talismano, un’attenzione per un seme raro che riporta in vita piante non più conosciute, è la chimica della fermentazione che genera il “vino” anche da frutti diversi dall’uva. La magia è essenzialmente crederci. Fare, mettersi in gioco, provarci, ma sempre con la convinzione che “qualcosa” sarà d’aiuto.
IMG_0193
Il protagonista della storia, Jay, ci mette un po’ a capirlo. Da ragazzino conosce durante le vacanze estive uno stravagante vecchio minatore che vive in una casupola curando l’orto con strani rituali e producendo conserve alchemiche secondo ricette imparate nei suoi viaggi intorno al mondo. Jay rimane affascinato dai suoi semi misteriosi, dai suoi talismani di flanella rossa, dai suoi insegnamenti. E quando il vecchio Joe misteriosamente scompare senza lasciare né tracce né messaggi un profondo senso di vuoto e di rabbia lo accompagna per anni.
Poi un giorno riceve per posta il depliant di una fattoria in vendita nella campagna francese, che assomiglia tanto, troppo a quella del vecchio minatore. Comincia così la sua (ri)educazione alla vita, alla fiducia in se stesso, all’amore, a capire che Joe in fondo non l’ha mai davvero abbandonato e che la sua magia “va aiutata creando le giuste condizioni, perché funzioni”.Una storia piacevole, eterea, ma gustosa. Una storia bella, raccontata dalla voce di una bottiglia di vino.
A breve la ricetta abbinata ispirata al libro. Un dolce francese, autunnale, buono, ma con un abbinamento davvero inedito.