Senza categoria

Il sentiero dei profumi – Letture golose

foto 2
Se questo libro fosse un dolcetto non avrei dubbi a definirlo un cioccolatino. Un profumo intenso che avvolge i sensi e fa desiderare di portarlo alle labbra, un colore caldo e vellutato che invita all’assaggio e poi, occhi chiusi, la morbida sensazione del cioccolato che si scioglie in bocca e fa sbocciare il buonumore.
Questo libro è così. Mi ha attirata per il tema, quello dei profumi, che è solo apparentemente slegato da quello della cucina perché in fondo anche qui ciò che conta è la combinazione alchemica di più ingredienti per creare una composizione gradevole ed equilibrata in grado di consolare, appagare, affermare un’idea, stimolare un’emozione.
E proprio come un profumo questo libro dapprima cattura l’attenzione con le sue “note di testa”; una ragazza, Elena, con il suo passato insieme affascinante e ingombrante di donne profumiere, un sogno d’amore infranto e l’esigenza di lasciarsi tutto alle spalle e di allontanarsi da una Firenze senza stelle, umida e troppo piena di ricordi pesanti.
Poi arrivano le “note di cuore”, che conquistano il lettore a Parigi dove Elena prova a darsi una seconda chance con un nuovo lavoro, un nuovo incontro, una risvolto inaspettato; in qualche modo si ritrova nuovamente sul sentiero dei profumi, ma stavolta con consapevolezza e piacere, non più come frutto di un percorso obbligato.
E quando poi si sprigionano le “note di fondo” dalle ultime pagine questo libro è già nel cuore del lettore e nel riporlo sul ripiano della libreria dopo la lettura resta forte il desiderio di trovarne uno altrettanto piacevole ed emozionante. Proprio come un cioccolatino.
foto 3
La buona notizia è che il secondo libro di Cristina Caboni “La custode del miele e delle api” è in uscita nei prossimi giorni, dal 17 settembre in libreria e io, prima ancora di leggerlo, so già che ricetta abbinare!
Per il sentiero dei profumi, come avrete intuito, la ricetta golosa sarà a base di cioccolato ed è un dolce della mia tradizione a cui tengo molto. Ho detto fin troppo, vi do appuntamento qui tra qualche giorno per la ricetta.