DOLCI

Crostata di grano saraceno con ciliegie e mandorle

La primavera per me è soprattutto colore: colore di fiori piccoli e delicati, di prati che sembrano più verdi, del cielo che sembra più azzurro, di frutti rossi sugosi e invitanti, dei viali della città che improvvisamente esplodono di foglie nuove e brillanti.
La primavera mette allegria e voglia di fare! O no?
La crostata è il primo dolce che mi viene in mente quando penso alla primavera. Possibilmente leggera, senza burro, all’acqua.
Questa frolla è fatta con farina di grano saraceno, quindi senza glutine.
E’ una ricetta che mi ha suggerito mia sorella in un periodo in cui non poteva mangiare latticini e uova per un momentaneo problema di intolleranze.
Quindi, ricapitolando: senza glutine, senza burro, senza uova e non ci sono neanche latticini. Però rimane morbida (non come la crostata morbida, questa è una frolla croccante, intendo dire che non rimane secca) e saporita perché la farina di grano saraceno ha un sapore marcato che con le ciliegie e i frutti rossi in generale si sposa a meraviglia.

Io l’ho preparata per un pic-nic al parco con gli amici ed è stata una merenda apprezzata da grandi e piccini.
Ve la propongo come idea per una gita fuori porta o per una colazione che sappia già di aria fresca!

Ingredienti:

500 gr di farina di grano saraceno
125 gr di acqua
80 gr di olio di semi
200 gr di zucchero di canna
1/2 bustina di lievito per dolci
1 vasetto di confettura di ciliegie
1 vasetto di amarene sciroppate
40 gr di mandorle a lamelle

Procedimento:

Per la frolla sciogliere lo zucchero in acqua tiepida e unire l’olio creando un’emulsione.
Aggiungere poco per volta la farina e il lievito mescolando bene dapprima con una frusta, poi a mano fino a formare un panetto liscio e omogeneo.
Far riposare in frigo avvolto nella pellicola per almeno un’ora.
Stendere la pasta con il mattarello (circa 2/3 del totale), darle la forma di un disco da posizionare nello stampo foderato di carta da forno. La parte che avanza serve per fare le decorazioni e qualche biscotto.
Mescolare la confettura con un po’ di sciroppo di amarene e aggiungere qualche amarena intera (io ne ho messe circa 15).
Spalmare la confettura sulla pasta e completare con le decorazioni: io ho realizzato un cerchio con due coppa-pasta rotondi di diametro diverso.
Infornare a 180° per 35 minuti circa.
Sfornare e far raffreddare. Quando la torta è fredda aggiungere le mandorle a lamelle.