Senza categoria

Biscotti piccanti “Il rosso e il nero”

L’idea di questi biscotti al cacao e peperoncino è nata dalla voglia di rileggere il libro di Stendhal. L’avevo letto al liceo, ma (purtroppo) sono passati un po’ di annetti e siccome ricordavo che mi era piaciuto ho deciso di rileggerlo. In realtà forse ricordavo male o forse nel frattempo i miei gusti letterari sono cambiati, fatto sta che sono a pagina 143 e lo trovo un po’ noiosetto e pesantino…
Però la nota positiva è che mi ha dato lo spunto per questi biscotti al cacao (il nero) ricoperti di pasta di zucchero (rossa), resi leggermente piccanti da una nota di peperoncino, rosso anch’esso of course!

Occorrente:

180 gr di farina 00
40 gr di zucchero a velo
60 gr di burro
2 uova
1/2 cucchiaino scarso di peperoncino in polvere
150 gr di pasta di zucchero rossa
confettura di ciliegie

Procedimento:

Tagliare il burro a tocchetti e amalgamarlo allo zucchero a velo.
Unire la farina e il peperoncino.
Da ultimo aggiungere le uova (se sono grandi ne basta uno) e formare un panetto.
Far riposare in frigo per un paio d’ore.
Stendere la pasta e coppare i biscotti.
Infornare a 180° per 8-10 minuti.
Quando i biscotti sono freddi, spennellarli con uno strato sottilissimo di confettura (io di ciliegie) e far aderire la pasta di zucchero previamente stesa e coppata.
Per rendere i biscotti più lucidi spennellare la pasta di zucchero con un altro velo di confettura.

Note:

Questa è stata la mia prima e (credo) ultima incursione nel mondo della pasta di zucchero: non fa per me, troppi coloranti e altri ingredienti “chimici”. Però da provare una volta è simpatica.
Con le dosi indicate a me sono venuti 20 biscotti.
L’impasto dei biscotti è volutamente poco zuccherato perché poi vanno ricoperti di pasta di zucchero: tenetene conto se decidete di non ricoprirli.
Il peperoncino in polvere rende molto bene: si sente piacevolmente a fine boccone, dopo aver deglutito il biscotto e dà una nota particolare al dolce.