Senza categoria

castagnaccio con gratin di mele

Quando ho visto questa inquadratura ho subito pensato al brano di Jack Folla sulle donne in rinascita, che vengono appunto paragonate alla primavera a novembre. Castagne e tulipani, un binomio insolito al quale non ho saputo resistere!
Di castagne sono golosissima, ma la farina non l’avevo ancora provata anche perchè il castagnaccio classico, quello con uvetta, pinoli e rosmarino non mi ha mai fatta impazzire.
Dei tulipani sono innamorata da sempre, tanto da aver scelto questo fiore per il mio bouquet di nozze. Non è questa la loro stagione, ma l’altro giorno al supermercato ne vendevano dei graziosissimi mazzetti e non ho saputo resistere…niente come un bel vaso di fiori freschi mette allegria e vitalità in casa.
Questa ricetta l’ho vista fare in tv alla Prova del Cuoco, che in questi mesi di congedo di maternità è diventata la colonna portante dei miei pranzi casalinghi. Ho fatto piccoli aggiustamenti negli ingredienti (un po’ più di uvetta, niente pinoli)
E’ facile, veloce e abbastanza leggera.
E’ il mio primo castagnaccio ed è piaciuto a tutti! Da provare…
Occorrente:
450 g di farina di castagne
600 g di acqua
60 g di zucchero
70 g di uvette
4 cucchiai di olio evo
3 cucchiai di confettura di albicocche
2 cucchiai di zucchero di canna
1 mela
Procedimento:
In una ciotola capiente versare la farina e amalgamare l’acqua poco per volta.
Aggiungere all’impasto lo zucchero, l’olio e le uvette dopo averle fatte rinvenire in acqua tiepida.
Ungere una tortiera larga e bassa (tipo stampo da crostata) e versarvi il composto.
Cuocere in forno preriscaldato a 170° per 30-35 minuti.
Sfornare la torta e cospargere la superficie con la confettura di albicocche.
Tagliare una mela a fettine sottili e disporle a raggera sulla confettura.
Spolverizzare con lo zucchero di canna e rimettere in forno con funzione grill per far gratinare le mele (circa 5-10 minuti, dipende dal forno).